LE RAGIONI DELLA CONTESTAZIONE E DELLA PRESA DEL PALCO DEL PRIMO MAGGIO A BERGAMO

Al Corteo del Primo Maggio a Bergamo dietro lo striscione “Solo la lotta ci rappresenta” eravamo uniti precari, studenti, lavoratori e attivisti dei sindacati di base. Lo spezzone dell’opposizione sociale intendeva unire le lotte reali sul lavoro, sulla casa e per i diritti che sono sorte sul territorio di Bergamo.

Vogliamo fermare il Jobs Act che estende precarietà ed elimina ulteriori tutele.
Chiediamo il ritiro del Piano Casa che colpisce chi rivendica il diritto all’abitare, prosegue nella svendita del patrimonio pubblico senza risolvere l’emergenza abitativa.
Denunciamo l’Accordo sulla rappresentanza tra Confindustria e CGIL-CISL-UIL che vuole eliminare le lotte dai posti di lavoro, togliere agibilità agli attivisti sindacali conflittuali (di qualsiasi sigla), escludere definitivamente i lavoratori dalle decisioni su aumenti salariali, diritti e licenziamenti rinforzando il sistema di rigida co-gestione tra padronato e vertici dei sindacati confederali. Lo spezzone si è subito allargato grazie alla presenza dei lavoratori immigrati, protagonisti delle lotte nel settore della logistica e contro le ordinanze razziste come quelle recentemente emesse dal Sindaco di Bolgare.

Al termine del corteo in piazza Vittorio Veneto questa parte consistente della manifestazione ha contestato i vertici di CGIL-CISL-UIL che stavano parlando sul palco e ha preso possesso del palco dei confederali, fatto che a Bergamo non accadeva da tantissimi anni. Abbiamo invitato altri lavoratori ad unirsi a noi per fermare licenziamenti, precarietà, sfratti che i padroni, con la scusa della crisi, e i Governi, sotto i diktat dell’Unione europea, stanno scaricando sui soggetti piu’ deboli.

Intendiamo continuare il percorso di rilancio delle lotte fino al ritiro totale di questi provvedimenti, in connessione con le piazze del Primo maggio che hanno visto decise contestazioni ai vertici dei sindacati confederali.

CUB – USB – Comitato di Lotta per la Casa – AsIA Bergamo – Comitato Zingonia



Lascia un Commento