GIANNI IMMOBILIARE. L’AGENZIA FASULLA CHE PARLA DI DIRITTI REALI

In questi giorni la città di Bergamo ha subito uno scherzo meschino. Centinaia di persone beffate da una cricca di approfittatori: un’agenzia immobiliare farlocca proponeva 204 appartamenti sparsi su tutto il territorio cittadino a prezzi risibili, affitti calcolati in base al reddito! Un sogno, non vi pare?

L’agenzia immobiliare era una burla, ma gli alloggi ci sono, e i prezzi d’affitto sarebbero davvero calcolati in base al reddito perché si tratta di case popolari! Ma quelle case il Comune preferisce tenerle vuote, abbandonate da anni al degrado, mentre 1000 famiglie attendono in graduatoria l’assegnazione.

Case pubbliche vuote che si vanno a sommare a oltre 5000 alloggi invenduti e inutilizzati, di proprietà di società immobiliari, banche e imprese di costruzione, mentre migliaia di persone solo a Bergamo perdono il lavoro per via della crisi e, non potendo più pagare l’affitto, finiscono in mezzo alla strada!

A Bergamo come in tutta Italia giovani con contratti precari senza tutele nemmeno possono permettersela una casa, perché gli affitti sono carissimi e nessuno affitta senza garanzie economiche. A Bergamo famiglie a basso reddito, disoccupati e precari sono obbligati ad abbandonare la città perché viverci costa troppo.

Abbiamo fotografato e mappato le case popolari disabitate. Oggi siamo in piazza Matteotti, sede del Comune di Bergamo, per denunciare questa vergogna. Che il Comune intenda forse vendere quelle case per fare cassa? Chi sono dunque gli approfittatori, se non coloro che speculano sul diritto all’abitare?

Abbiamo organizzato una conferenza stampa perché esigiamo subito delle spiegazioni. A questo fine rivolgiamo al Sindaco Tentorio e all’Assessore d’Aloia 5 domande:

  • Cose intende fare l’Amministrazione di questi 204 alloggi e con quali tempistiche?

  • Il Comune di Bergamo ha un fondo destinato agli alloggi comunali?

  • A quanto ammontano le risorse investite annualmente dall’amministrazione per gli alloggi pubblici?

  • Quale soluzione intende attuare l’amministrazione per le mille famiglie che attendono in graduatoria un alloggio a cui hanno diritto?

  • Come e con quali risorse l’amministrazione sta affrontando l’emergenza sfratti?

Asociazione Inquilini e Abitanti-Bergamo

Campagna #CercoCasa

Bergamo 3.5.2013



Lascia un Commento