Stasera alle 17 in comune – contro la svendita della Kascina Autogestita Popolare

Comunicato del “Comitato di lotta per la casa” del 10 febbraio 2014

Stasera in consiglio comunale verrà discussa ancora una volta la proposta di mettere all’asta la cascina Ponchia nel quartiere di Monterosso, bellissima e storica cascina di proprietà comunale la quale, abbandonata a sé stessa da anni, da dicembre 2013 è stata ripresa e riqualificata da un gruppo di giovani precari e disoccupati – sotto il nome di KAP, Kollettivo Autonomo Popolare – che hanno così restituito una funzione a quello splendido spazio che dovrebbe appartenere alla città, attraverso l’organizzazione di cineforum, pranzi di quartiere, corsi di lingue, di informatica, di fotografia e cinofilia, attraverso l’allestimento di spazi comuni come aule studio e uno spazio adibito al libero scambio di vestiti e oggetti vari, attraverso l’organizzazione di iniziative artistiche – musica e disegno – e impegnandosi per la realizzazione di un orto sociale. Continue reading


Benvenuto a Bergamo Comitato di lotta per la casa

Precari, precarie, famiglie senza casa hanno occupato mercoledi mattina una palazzina in via Monte Grigna a Celadina, Bergamo. Una palazzina di case popolari che il Comune di Bergamo tiene vuote da anni e che ora, con il Piano delle Alienazioni, vorrebbe svendere al migliore offerente. E intanto 1000 famiglie attendono in graduatoria ERP una casa che spetterebbe loro di diritto ma che di fatto è loro negata.

Sentiamo Luca di BG Report

Compagne e compagni hanno anche realizzato un audio nel quale spiegano l’iniziativa. Ascolta.

Da mercoledì gli alloggi comunali vuoti sono di meno. Non è merito delle ristrutturazioni annunciate dalla giunta Tentorio che non sono mai avvenute, e nemmeno di eventuali acquirenti degli immobili, che non si sono fatti avanti.

Il merito dell’operazione di recupero va attribuito a chi, non in grado di reggere il costo del canone d’affitto, ha deciso di entrare nella palazzina di via Monte Grigna 11 nel quartiere di Celadina. Il condominio, di proprietà del Comune, si trova in stato di abbandono da anni, nonostante gli interventi necessari per renderla abitabile siano minimi. Il comune ha scelto di non ristrutturarla, anzi di metterla in vendita. Continue reading


Trash night per il diritto alla casa @ C.S. 28 maggio

Serata benefit per il diritto alla casa!!! Contro palazzinari e speculatori riprendiamoci la città!!!!
L’associazione inquilini e abitanti di Bergamo organizza una “class war” a colpi di dischi, per finanziare le lotte per la casa in Bergamo e provincia!

***LINE UP***

Dj RembamBeat (rock’n’roll, ska, oldies)

Dj Paolo Anka aka DubTreeSound (Ska, Roots, Eurobeat, Cumbia)

INGRESSO: 1 EURO

START FROM 22 @C.S. 28 MAGGIO

via europa 54 Rovato


Pranzo autofinanziamento AsIA @ Barrio Campagnola

Domenica 15 dicembre dalle 12,30 presso il circolo Arci Barrio a Campagnola, via Ferruccio dell’Orto 20:

Aperitivo della casa
Primo: gnocchetti di semolino al forno
Secondo: taglieri di salumi e formaggi
torte salate
bruschette di zucca
bruschette di pomodori
torte di pane
rotolini ricotta e spinaci
verdure Grimaldi
Torte dolci
Frutta e vino a volontà!


Pranzo di finanziamento della lotta per il diritto alla casa e all’abitare

                        

Domenica 10 Novembre si pranza tutti insieme! In programma un’inedita polentata pedalata! Sostieni la lotta per il diritto alla casa e all’abitare! 

L’Associazione Inquilini e Abitanti Bergamo questa domenica invita tutt* al pranzo di finanziamento della lotta per il diritto alla casa e all’abitare, pratica quotidiana dell’associazione.
Il pranzo si terrà presso il circolo ARCI Barrio, a Campagnola (Bergamo).

Di seguito il menù

- Bruschette pomodorini rucola e scaglie di grana
- Verdure alla griglia
- Rotolini di spinaci e ricotta e assaggi vari ed eventuali
- Polenta pedalata a scelta sugo salsiccia e fagioli oppure sugo con verdure
- Torte della nonna
- Vino e acqua a volontà

Costo 15 euro

E’ necessario prenotare entro e non oltre venerdì notte telefonando al numero 3889740792 oppure scrivendoci su facebook o via e-mail (bergamo.asia@usb.it).

Per informazioni sulle nostre attività visitaci su facebook  ASIA Bergamo e twitter ASIA Bergamo
Pagina Facebook evento: Polenta Pedalata

Basta persone senza casa, basta case senza persone!


SOLIDARIETÀ AGLI OCCUPANTI DELLE PALAZZINE ExMoi

Salgono a tre le palazzine occupate al villaggio olimpico ex Moi di via Giordano Bruno, abbandonato da 7 anni dall’amministrazione torinese. Altre 150 persone hanno trovato casa grazie alla partecipazione alla lotta per la casa, alla messa in discussione del paradigma dell’assistenza per spostarsi sul terreno dell’autonomia.

A Bergamo, per chi vuole portare solidarietà, viene allestito un centro di raccolta dei beni necessari agli abitanti.

Qui il servizio di Radio Onda d’Urto con Luigi, del comitato solidarietà con rifugiati e migranti.

 

 


SOLIDARIETA’ ALLE FAMIGLIE SGOMBERATE DI VIA ACHILLINI

Piena solidarietà e vicinanza alle famiglie sgomberate oggi a Bologna. Sgombero che va a braccetto con la repressione che nella stessa giornata torna ad abbattersi sul movimento NoTav, a cui in egual maniera esprimiamo la nostra solidarietà.
In un periodo in cui una crisi costruita ad hoc per permettere al mercato di svaligiare quel poco di diritti che ancora ci rimangono, le risposte della gente, delle fasce sociali deboli, di student* e lavorator*, di disoccupat* e senza casa iniziano a fare paura ai poteri forti che controllano le città ed il paese.
E così chi lotta per salvaguardare il proprio territorio viene arrestato, chi si riappropria del diritto all’abitare viene sgomberato, chi sciopera per il proprio futuro viene represso brutalmente.
Ma è successa una cosa impensabile fino a poco tempo fa, un particolare ha messo in difficoltà il potere. Non ci siamo divisi tra buoni e cattivi, non siamo scappati di fronte ai manganelli, abbiamo riconosciuto l’importanza di tutte le lotte radicate e giuste.
Mandano polizia e carabienieri per reprimerci ma non hanno fatto i conti con la nostra sete di giustizia sociale.

Casa, salute, reddito, sapere, difesa del territorio.

29.12.2012

As.I.A. Bergamo


SOLIDARIETA’ AL COMITATO ABITANTI DI SAN SIRO

Milano, lunedì 22 ottobre 2012. Le forze dell’ordine si presentano presso i caseggiati ALER di San Siro per sgomberare una delle tante famiglie che occupano casa per bisogno. Sulle persone solidali scese in strada a impedire lo sgombero si scatena la furia dei manganelli.

La politica istituzionale persevera nel proprio atteggiamento inerte. Mentre centinaia di alloggi pubblici restano vuoti e migliaia di famiglie sperimentano la precarietà abitativa, l’emergenza casa trova spazio nell’agenda politica solo come problema di ordine pubblico.

Sono recenti ma paiono così lontani i giorni in cui Pisapia si schierava dalla parte di coloro che occupavano casa per bisogno ed esasperazione. Ascoltando i richiami alla legalità del Sindaco di Milano viene automatico chiedersi cosa sia cambiato da quei giorni ad oggi.

Quello che di certo non è cambiato è il contesto in cui tutto ciò avviene: lo scenario di crisi economica, l’impennata degli sfratti per morosità incolpevole, le politiche di austerity che il governo inpone alla popolazione, come sempre a spese di chi ha meno.

Dove migliaia di alloggi, pubblici e privati, restano vuoti, è inaccettabile che migliaia di famiglie, impossibilitate a pagare un affitto di mercato, restino senza casa. Occupare per bisogno non è un delitto, ma la risposta più immediata ad un bisogno negato.

Siamo solidali con il Comitato Abitanti e con la popolazione di San Siro. Siamo solidali con tutte quelle persone che, in ogni angolo del paese, si battono oggi per il proprio diritto all’abitare, difendono la propria dignità, reclamano cittadinanza e reddito.

Per questo sabato 27 ottobre scenderemo in piazza Selinunte a fianco degli abitanti di San Siro.

Nessuna casa senza persone, nessuna persona senza casa!
Per il blocco immediato di sfratti e sgomberi!

As.I.A. Brgamo


10.4.12 #OCCUPYUNICREDIT #STOPPIGNORAMENTI

 Gli effetti della crisi finanziaria ricadono drammaticamente sulle vite di tutti e tutte noi. Anche nella provincia di Bergamo sono migliaia le persone che hanno perso il lavoro e vedono oggi minacciato il diritto ad avere una casa. Mentre gli sfratti per morosità incolpevole sono aumentati di oltre il 330 %, sempre più famiglie inpossibilitate a pagare il mutuo si vedono pignorare dalla banca e mettere all’asta l’appartamento conquistato al prezzo di grandi sacrifici. E’ davvero assurdo che il conto della crisi ricada sulle fasce più vulnerabili della popolazione e che il conto debba essere saldato proprio alle banche che questa crisi l’hanno prodotta.

 Quanti immobili sfitti ci sono nella nostra città? Il mercato stagna ma la città è piena di cantieri. Mentre centinaia di persone restano senza casa, la speculazione immobiliare produce centinaia di nuove case destinate a restare vuote! D’altro canto, il mattone è sempre un investimento sicuro, specie in questa fase di crisi. A maggior ragione se, per banche e finanziarie, nuovi immobili ipervalutati, messi a bilancio, diventano la migliore garanzia per continuare ad indebitarsi. La speculazione finanziaria e quella immobiliare proseguono a pieno regime e a farne le spese sono sempre le stesse persone.

 Unicredit è il più grande gruppo bancario italiano, quale migliore destinazione per lanciare la campagna contro i pignoramenti? Sei senza casa? La banca ha messo all’asta il tuo appartamento? Vieni a vivere da Unicredit!

 Fermiamo la speculazione sulle nostre vite!

Basta case senza persone, basta persone senza casa!

Nessuna persona deve restare senza casa!

#STOPPIGNORAMENTI

#OCCUPYUNICREDIT

campagna ANPAGAMIA

As.I.A.-U.S.B. Bergamo

Qui il video dell’azione StopPignoramenti a Bergamo. se Unicredit ci pignora casa, Unicredit diventa casa nostra!